Come proteggere l’auto dal caldo

29 giu 2015

L’alta temperatura e la prolungata esposizione al sole possono recare danni all’auto ed essere fonte di pericolo per conducente e passeggeri.

Con l’estate, quindi,  arriva anche la necessità di proteggere l’auto dal caldo.

70° in 20 minuti

In soli 20 minuti la temperatura dell’auto può salire fino a 70° se la carrozzeria è scura, mentre per le auto bianche si arriva, nello stesso lasso di tempo, a 55°. Successivamente, l’aumento di temperatura non è più così rapido e tende a stabilizzarsi: dopo un’ora l’auto bianca ha registrato 60° mentre quella nera 80°.

Quali accorgimenti adottare per proteggere l’auto dal caldo?

Per evitare il surriscaldamento eccessivo della carrozzeria, l’unica soluzione è posteggiare l’auto all’ombra. Lasciare i finestrini leggermente aperti, contrariamente all’opinione comune, non è una soluzione: l’aria circola, d’accordo, ma è aria calda e i raggi del sole penetrano ugualmente.

Meglio utilizzare uno dei comunissimi parasole (riflettenti!) da collocare dietro il parabrezza: un accessorio comodo da utilizzare ed essendo pieghevole da tenere a disposizione in auto.

In alternativa, si possono dotare i vetri laterali posteriori e il lunotto di pellicola antisolare: una soluzione “definitiva”, che in più contribuisce, mantenendo decisamente più fresco l’abitacolo, a migliorare la resa e la durata dell’impianto A/C dell’auto. In questo caso, è essenziale equipaggiare la vettura di pellicole omologate.

La carrozzeria non deve essere inoltre esposta per troppo tempo al sole per diversi motivi:

  • la vernice che ricopre la vettura, così come le parti in plastica, in estate sono facilmente ricettacolo di insetti e resine di alberi, i quali contengono elementi organici che tendono a contaminare la vernice, perché il forte calore deteriora e fissa queste sostanze sulla superficie, intaccandola in modo indelebile;
  • l’acidità della pioggia, le polveri chimiche ed i gas di scarico sono causa di contaminazione, depositando sulle parti esposte dell’auto patine che, sotto le alte temperature, macchiano e, con il passare del tempo, corrodono e scoloriscono la carrozzeria.

Per questo è importante lavare bene la carrozzeria, almeno una volta al mese, cercando di eliminare ogni residuo dalla vernice e da tutte le parti esterne dell’auto, facendo attenzione anche agli elementi trasparenti, come i vetri e le protezioni dei fari, che altrimenti potrebbero perdere la loro brillantezza, e infine applicare l’apposita cera con potere sigillante, per rallentare il processo di corrosione della vernice causato dagli elementi dannosi.

Attenzione all’abitacolo rovente!

L’eccessiva esposizione dell’auto al sole può causare danni soprattutto alle persone che si trovano nell’abitacolo. Ecco cosa fare fare per proteggersi dalle alte temperature:

  • evitare di rimanere all’interno della vettura chiusa, con il climatizzatore spento ed esposta ai raggi solari, anche per brevi soste: sembra un consiglio banale, purtroppo non sono rari i casi di persone che lasciano incustoditi bambini e amici a quattro zampe in auto, sotto il sole e con i vetri chiusi;
  • già a partire da 50°C la pelle può subire bruciature e danni, anche nel giro di pochi secondi. Attenzione, dunque, salendo a bordo, a toccare sedili, volante, leva del cambio, plancia;
  • sempre meglio ventilare l’abitacolo prima di entrare in auto;
  • attenzione alla temperatura impostata al climatizzatore: la differenza fra l’abitacolo climatizzato e l’ambiente esterno è bene che non superi i 6 gradi: uno sbalzo più elevato può nuocere all’organismo e provocare raffreddori o bronchiti.

 

Tutto chiaro? Adesso che sai come come fare per evitare danni alla tua macchina e alle persone nell’abitacolo puoi partire per la tua estate!